“Morticelli could be your Room” con Interaction Room, domenica 22 Dicembre dalle ore 18:00 all’interno della chiesa dei Morticelli e tra le strade del centro storico alto di Salerno.

Ispirata da “ROOM. An architecture of perception, not predetermination”, una ricerca sviluppata presso Royal College of Art di Londra, nasce Interaction Room, un’installazione immersiva, a cura del collettivo SUBSTRATA, che tratta dell’immaterialità della stanza e la ricerca di nuovi scenari percettivi come metodo di composizione architettonica e conoscenza dell’ambiente urbano.
Una stanza oscura, tre oggetti, un suono, una presenza. Un luogo defamiliarizzante dove riscoprire la realtà facendo affidamento unicamente sulla propria capacità di sentire. Nel buio di un volume elementare si producono suoni scaturiti dai movimenti relazionati alla presenza dell’abitante.
Interagendo con gesti semplici, intuitivi, sarà possibile costruire la conoscenza della stanza, basata sul suolo suono. E così stanza, persona e suono sono un unicum.
Partendo dalla definizione di ‘città aperta’ di Richard Sennett, una città in cui i limiti sono luoghi di negoziazione, Interaction Room si propone di essere uno strumento per identificare una cellula elementare di questa città, una stanza, aperta e come queste comunicano tra loro. L’installazione è sviluppata per esplorare la fenomenologia delle percezioni e ad indagare il comportamento delle persone, come metodo di composizione architettonica e parametro urbanistico. Riconoscendo nella percezione umana il mezzo fondamentale per superare la fragilità della città moderna e nostri comportamenti all’interno dell’ambiente costruito.

SUBSTRATA è un collettivo di architetti formato da Mariano Sapere Cuofano, Ettore avella, Yunes Cracas, Giulia Cerone


PROGRAMMA:
h.18.00 | exhibition
apertura room

h. 20.30 | performance
sassofono in stanza
Performer Michele Vassallo

h. 21.00 | experience
interaction room

Ingresso gratuito

More info: info@blamteam.com | www.blamteam.com
https://www.substrata.space

Leave A Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *