1 anno trascorso!

Tiriamo le somme degli ultimi mesi e guardiamo alle nuove sfide che ci attendono.

Cosa abbiamo fatto, e soprattutto imparato, quest’anno:

Come strutturare un Punto di Comunità?

A Settembre si è concluso “iMorticelli il nostro Punto di Comunità”, progetto vincitore della IV edizione del bando “Creative Living Lab” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura e posizionatosi al 4° posto in Italia. È emerso un modello, che presto pubblicheremo, per attivare e rafforzare governance, sostenibilità e identità di un Punto di Comunità.

Con Comune di Salerno, La Scuola Open Source , BAG studio, Fondazione Comunità Salernitana Ets, Ablativo, Arteria Salerno.

Come progettare Habitat urbani più sostenibili?

A Marzo, abbiamo attivato il progetto “Habitat: riabitare nuovi ecosistemi urbani”, vincitore del bando regionale per la promozione e il sostegno di iniziative e progetti di rilevanza locale. Abbiamo attivato l’Habitat School, il primo percorso di formazione per coltivatori di comunità. Due aree sono il focus del percorso: l’area di Montevergine Park nel centro storico di Salerno e l’ex campo di calcio lungo Via Carnelutti, dove stiamo seguendo un percorso di co-progettazione con abitanti e associazioni per identificare nuovi valori d’uso dello spazio.

Con: Comune di Salerno, Fondazione della Comunità Salernitana, Marea, ZAP laboratorio urbano, I semi del Futuro aps, Campania ECO Festival.

Come ridurre la povertà educativa e la dispersione scolastica?

Siamo stati selezionati dalla Fondazione Campania Welfare per curare la realizzazione di un Patto Educativo nell’area flegrea di Napoli, focus sull’ex base Nato Parco San Laise, con l’obiettivo di costruire una rete educante per ridurre la povertà educativa. Con 3 scuole e oltre 10 associazioni a Dicembre abbiamo dato ufficialmente vita al Patto Educativo “Comunità educanti a San Laise”. Che sia solo l’inizio di un lungo percorso!

Come riprogettare i nostri quartieri attraverso lo sguardo dei bambinə, a partire dalle scuole?

A novembre è partito il progetto PIC a scuola, Percorsi Inclusivi di Comunità, bando promosso dal Ministero dell’Istruzione e finanziato dall’Unione Europea. In 2 anni realizzeremo in 3 scuole di Salerno, tra Fuorni, Mercatello e Centro Storico, le mappe di comunità di ogni quartiere, individuando piccole aree da rigenerare e trasformare con i più piccoli, per poi prendercene cura insieme attraverso Patti Educativi suggellati tra scuole, enti, associazioni e cittadini del territorio.

Con: Consorzio La Rada

Come sviluppare nuove competenze in ambito culturale e creativo, attraverso processi di riuso e rigenerazione urbana?

A dicembre siamo risultate vincitrici tra i 60 progetti finanziati dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea su 234 candidati, nell’ambito del PNRR – Azioni di capacity building per organismi culturali e creativi.

Lost in transition e Placemaker sono due progetti che nei prossimi 3 anni avranno l’obiettivo di migliorare i servizi offerti, le opportunità per gli organismi e gli operatori, attraverso un insieme articolato di interventi di innovazione, creazione di competenze, trasferimento di pratiche in una logica di networking, in grado di incrementare e qualificare in modo strutturale il settore culturale.

Resta in contatto

Iscriviti alla newsletter di Blam per non perderti le nostre attività e tutte le occasioni che potrebbero nascere!