it

chi siamo?

Blam è un collettivo che, nella logica di collaborazioni costantemente aperte, promuove processi di rigenerazione urbana e innovazione sociale applicati al riuso di luoghi del patrimonio culturale dismessi. L’obiettivo è ripensare allo spazio non più soltanto nella sua connotazione fisica e materiale, ma come luogo di relazioni che lo abitano e lo animano.

cosa facciamo?

Ci occupiamo principalmente di:
_strategie di riuso adattivo di luoghi del patrimonio culturale abbandonati o sottoutilizzati;
_ processi di mediazione/apprendimento tra amministratori, tecnici, associazioni e cittadini;
_processi bottom-up di rigenerazione urbana;
_percorsi di partecipazione e formazione non convenzionali, che utilizzano lo strumento della gamification per coinvolgere e facilitare l’inserimento di comunità all’interno di processi di co-design.

en

who are we?

Blam is a collective that, in the logic of constantly open collaborations, promotes processes of urban regeneration and social innovation applied to the reuse of abandoned cultural heritage sites. The goal is to rethink space not only in its physical and material connotation, but as a place of relationships that inhabit and animate it.

what do we do?

We mainly deal with:
_strategies of adaptive reuse of abandoned or underused cultural heritage sites;
_ mediation / learning processes between administrators, technicians, associations and citizens;
_ bottom-up urban regeneration processes;
_unconventional participation and training courses, which use the gamification tool to involve and facilitate the inclusion of communities within co-design processes.

BLAM team

Alessia Elefante

Architetto, esperta in costruzioni in legno

Ludovica La Rocca

PhD Architetto, comunicazione

Andrea Mazza

Architetto

Vicky Solli

Studentessa di architettura

Gaia Daldanise

Architetto, Ricercatrice CNR